Il browser è datato

Si prega di aggiornare il browser

Aggiornare il browser
Ulteriori informazioni su Pesce al naturale

Halibut della Groenlandia

Ora:

L'halibut della Groenlandia ha carni bianchissime e praticamente nessuna lisca. La polpa ha una consistenza morbida e un leggero sapore.

L'halibut della Groenlandia (Reinhardtius hippoglossoides) è ampiamente apprezzato per la sua polpa bianca dalla consistenza morbida e delicata. Semplice da cucinare, dal caratteristico sapore delicato ed estremamente ricco di acidi grassi omega-3, l'halibut della Groenlandia è una prelibatezza molto ricercata.

Prodotti a base de halibut della Groenlandia

L'halibut della Groenlandia è un pesce molto versatile, e può essere utilizzato in quasi tutte le sue parti. Pertanto, la percentuale di spreco per Royal Greenland è quasi pari a zero per quanto riguarda la produzione di halibut, di cui utilizza oltre il 90%.

Uno dei prodotti della nostra linea a base di halibut delle Groenlandia

 

Il pesce è venduto intero o in filetti con o senza pelle, oppure in tranci o porzioni. Le altre parti, come testa, coda e ritagli, sono anch'esse tagliate e vendute principalmente in Asia, dove ad esempio i ritagli sono considerati una prelibatezza e consumati come sushi. L'halibut della Groenlandia è utilizzato anche per la produzione di piatti pronti e prodotti affumicati e marinati.

 

L'halibut della Groenlandia in mare

L'halibut della Groenlandia vive nell'Atlantico del Nord e nel Mar Glaciale Artico, dal Canada a ovest alla Norvegia a est. È un pesce piatto caratterizzato da una colorazione scura nella parte superiore e da un colore più chiaro sulla pancia. Una serie di denti acuminati gli consente di catturare le sue prede, ossia gamberi, krill, capelin e scorfano. Tra le altre prede dell'halibut della Groenlandia troviamo il merluzzo nordico, il merluzzo granatiere o il calamaro. Vive vicino ai fondali e predilige profondità che vanno dai 200 ai 2000 metri, dove la temperatura dell'acqua è inferiore ai 4 °C.

La specie raggiunge la maturità sessuale intorno a un'età di quattro-cinque anni nel maschio e di nove-dieci anni nella femmina. A settembre, i pesci che vivono in mare aperto migrano nelle zone di riproduzione, dove la vera e propria riproduzione avviene nei mesi di febbraio e marzo, a una profondità di circa 1000-1500 metri. Lo stretto di Davis sembra essere la principale zona di riproduzione di questa specie. Si ritiene che l'halibut della Groenlandia che vive vicino alla costa della Groenlandia occidentale non si riproduca e che rimanga nella zona costiera per il resto della vita.

L'habitat dell'halibut della Groenlandia

Si ritiene che l’attuale fauna della Groenlandia occidentale sia in buona salute e stabile.

Pesca

La pesca dell'halibut della Groenlandia, sia d'altura che costiera, viene praticata tutto l'anno e Royal Greenland cattura questa specie nell'Atlantico del Nord. La pesca può essere d'altura e costiera.

Per la pesca costiera, i pescatori preferiscono utilizzare il palamito, costituito da una serie di 1200-1500 ami montati su un'unica lenza. Il palamito garantisce un pescato di grande qualità poiché i pesci vengono sfilati a mano dagli ami, con danni minimi per le loro carni delicate.

Pesca con palamito

Nella pesca costiera, l'halibut della Groenlandia può essere pescato utilizzando il palamito. Il palamito è una tecnica poco invasiva per il pesce e non lascia praticamente alcun segno sulle sue carni delicate.

Per la pesca d'altura, Royal Greenland utilizza reti a strascico. La rete di forma conica è progettata appositamente per l'halibut della Groenlandia e le dimensioni delle maglie consentono di non intrappolare i pesci giovani. Royal Greenland sostiene inoltre la ricerca e lo sviluppo di metodi di pesca a strascico poco invasivi, sia per i fondali sia per quanto riguarda il consumo di combustibile dei pescherecci.

Scopri di più sui metodi di pesca utilizzati da Royal Greenland

Trasformazione

La trasformazione dell'halibut della Groenlandia inizia negli stabilimenti groenlandesi e a bordo dei pescherecci. Gli stabilimenti a terra sono situati il più vicino possibile al porto per garantire il percorso più breve dal mare alla trasformazione. Nei nostri stabilimenti a terra, l'halibut della Groenlandia viene tagliato per ricavare diversi prodotti: filetti senza spine, filetti con e senza pelle, ritagli o pesci eviscerati con testa. In mare aperto, i due pescherecci Sisimiut e Tuugalik dispongono delle attrezzature necessarie per la trasformazione dell'halibut in filetti senza spine prima del congelamento, o semplicemente per il congelamento del pesce intero.

Dopo il processo di trasformazione presso i nostri stabilimenti in Groenlandia, l'halibut viene venduto ai clienti oppure puo’ essere spedito a uno dei nostri altri stabilimenti per essere sottoposto a ulteriori fasi di trasformazione. 
In Polonia arriva sotto forma di filetti o di pesce eviscerato con testa. Qui viene generalmente trasformato in tagli più piccoli, come tranci o porzioni, oppure utilizzato per la preparazione di piatti pronti come zuppe o prodotti impanati.

Il processo di trasformazione

Royal Greenland effettua il processo di trasformazione dell'halibut della Groenlandia nello stabilimento, dove i nostri colleghi qualificati eseguono con grande maestria il taglio a mano dei pesci più grandi provenienti

In Danimarca, l'halibut della Groenlandia viene sottoposto a processi di affumicatura sia a caldo che a freddo, in forma di filetti interi, con pelle o in singole porzioni. In Cina, i ritagli vengono utilizzati per uno dei tipi di sushi serviti in Giappone più pregiati al mondo.

Commercializzazione

Dopo la trasformazione, l'halibut della Groenlandia viene spedito al cliente direttamente dai nostri stabilimenti. Si tratta di un pesce molto apprezzato e la richiesta è forte e stabile. In Asia, l'halibut della Groenlandia è venduto principalmente come pesce intero o eviscerato. In Europa, il pesce è consumato principalmente sotto forma di filetti o in piatti pronti quali zuppe di pesce o prodotti impanati.

L'halibut della Groenlandia in cucina

L'halibut della Groenlandia è da secoli considerato una prelibatezza in Groenlandia e ha ottenuto una grande popolarità anche nel resto del mondo. È facile da cucinare, è quasi impossibile cuocerlo troppo ed è perfetto per la preparazione di numerosi piatti. Queste caratteristiche rendono l'halibut un ingrediente di facile utilizzo in cucina.

Cucinare il pesce surgelato

Cucinare i tranci di halibut della Groenlandia è davvero facile: porzioni pronte di uguale dimensione e zero sprechi

La sua polpa ha una consistenza morbida e tenera, e conserva il suo colore bianco brillante anche dopo la cottura. Al palato, l'halibut è caratterizzato da un gusto dolce e leggermente saporito che ben si combina con sapori leggermente aspri o amari, o con un pizzico di salato per esaltare il sapore e smorzarne la dolcezza.

Consigli di preparazione

Consigli di preparazione

Provate l'halibut della Groenlandia con una semplice impanatura, è sufficiente immergere il pesce prima nella pastella e poi nella farina. Ripetere questi passaggi finché non si ottiene l'impanatura desiderata, quindi friggere a fuoco medio il pesce nell’olio.

In termini di valori nutrizionali, l'halibut della Groenlandia presenta un alto contenuto di grassi buoni e acidi grassi omega-3, ed è anche un'ottima fonte di vitamina B6, vitamina D, fosforo e selenio.

Vedi anche

Ulteriori informazioni su Merluzzo nordico
...